Secondo Le Aziende Manifatturiere Un Decision-making Inefficiente Danneggia La Competitività

Share
Un white paper rivela che processi di business più rapidi, informazioni disponibili in tempo reale e collaborazione sono essenziali per l'innovazione e la crescita.

Vimercate -  mar 07, 2012

Secondo un white paper che ha coinvolto 378 aziende manifatturiere nei settori automotive, aerospaziale, dell'elettronica high-tech e dell’industrial machinery, realizzato da IDC Manufacturing Insights, sponsorizzato da Infor, le imprese di tutto il mondo considerano gli ambienti di decision-making inefficienti ostacoli critici per la crescita. Il white paper, intitolato “Alla Ricerca dell’Eccellenza Operativa: Accelerare il Cambiamento con un sistema ERP di Nuova Generazione”, sottolinea che per contribuire alla crescita del business le aziende devono analizzare tutte le informazioni disponibili per ottimizzare visibilità e intelligence, e valutare le conseguenze sul business. Tuttavia, sistemi inadeguati e un'integrazione inefficiente di dati e partner rappresentano seri ostacoli al miglioramento del decision-making.
 
Il white paper sottolinea come, secondo il 60% degli intervistati, i processi aziendali e i sistemi IT limitino attualmente il livello di decision-making necessario per ottenere l'eccellenza operativa, con una mancanza di caratteristiche simili a quelle del social networking collaborativo nei sistemi ERP che, in particolare, non riescono a creare nei sistemi ERP un ambiente adeguato e simile a quello del social networking. Alla domanda su quali siano le caratteristiche desiderabili per un processo di decision making ottimale, le aziende coinvolte hanno risposto citando processi aziendali più rapidi, informazioni disponibili in tempo reale e collaborazione, come fattori chiave per migliorare le attività di business e il processo decisionale.

La realizzazione del white paper ha coinvolto aziende manifatturiere negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia, Germania, Italia, Brasile, Australia, Cina, India, Giappone, Qatar, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Russia.

News:

  • Secondo il white paper, gli ostacoli al miglioramento del processo di decision-making, individuati dagli intervistati, variano in base alle diverse industry. I settori aerospaziale e dell’industrial machinery, rispettivamente il 67% e il 68%, indicano nella presenza di dati incongruenti in più sistemi la sfida principale. Le società del settore automotive citano invece l’inadeguata integrazione dei partner (il 77%), mentre il settore dell'elettronica high-tech indica una mancanza, o inaccuratezza, dei dati (il 64%).
  • Processi di business più rapidi (secondo l’85% degli intervistati), accesso alle informazioni in tempo reale (secondo il 60%) e un miglior livello di collaborazione (per il 60%) sono indicati come aspetti fondamentali per il miglioramento del decision-making in tutte le aree e in tutti i settori.
  • Collaborazione e social networking sono diventati rapidamente delle priorità per le aziende. Benché questi non siano ancora considerati come limitazioni principali, indicati al primo posto solo dal 4% degli intervistati, sono considerati come la seconda limitazione più significativa per i sistemi ERP esistenti, preannunciando un nuovo ruolo del social ERP per la produttività aziendale. Il 35% delle aziende manifatturiere sostiene inoltre che mobile e social networking trasformeranno completamente il modo di lavorare in futuro.
  •  Per i prossimi tre anni la velocità risulta essere un fattore fondamentale per le imprese. La capacità di reagire più velocemente ai cambiamenti richiesti dal business, specialmente nel settore aerospaziale (per il 71%) e dell'elettronica high-tech (per il 78%), e l'ottimizzazione dei processi per raggiungere l'eccellenza operativa (72%) sono al top delle wish list delle imprese. Disporre di informazioni più dettagliate (58%) e di una migliore collaborazione (42%) risultano fondamentali tra le esigenze nell'ambiente ERP a breve e medio termine.

"Mentre la crescita economica è ancora lenta, sembra che le imprese manifatturiere intendano reagire imprimendo maggiore velocità e agilità a tutte le componenti del proprio business", ha affermato Pierfrancesco Manenti, Head of IDC Manufacturing Insights, Europe, Middle East & Africa. "Anche se le aziende comprendono che l'innovazione rapida e reattiva è essenziale per ottenere un vantaggio competitivo, sono rallentate da ambienti di decision-making inefficienti che limitano la loro capacità di rispondere rapidamente alle richieste del mercato. Crescere con questi presupposti non è possibile, per questo le imprese devono affidarsi a sistemi che agevolino un ambiente di decision-making più rapido e collaborativo per supportare strategie di crescita basate sull'innovazione".

"È evidente che decisioni rapide e prese sulla base di informazioni più complete equivalgono a una migliore gestione del business e, se si considerano i bassi livelli di crescita, l'esigenza di agilità non è mai stata più grande", ha spiegato Andrew Kinder, Director Product Marketing di Infor. "Tramite una combinazione di dati transazionali e intelligence contestuale, la tecnologia può supportare decisioni non solo più rapide, ma anche migliori e più complete. È interessante notare che, per la prima volta, le aziende indicano il social networking come un componente fondamentale per un migliore decision-making, con oltre un terzo degli intervistati che indica nello sviluppo dei social media la possibilità di pensare in modo diverso e di trasformare davvero il modo in cui le persone lavorano".

Risorse aggiuntive
Per scaricare il white paper completo di IDC Manufacturing Insights, sponsorizzato da Infor, cliccare qui (Nota: è richiesta la registrazione)

Contatti Stampa

Nord America

Dan Barnhardt
Stati Uniti e Canada

Claudia Vazquez
America Latina

Europa, Medio Oriente, Africa e India

Richard Moore
Regno Unito, Europe del Sud,
Medio Oriente, Africa e India 

Asie

Phyllis Tan

Contatto Analisti

Sharon Sulc

 | P. IVA IT02693260966© Copyright2017. Infor. Tutti i diritti riservati.